L’incubo dei freelance: allargare la propria rete.

Alcuni pratici su come trovare nuovi clienti. 

Trovare nuovi clienti, è forse, uno dei problemi principali per chi ha deciso di intraprendere la carriera del freelance. In qualsiasi campo lo si faccia, non è per nulla facile cercare nuove relazioni, saperle mantenere, scegliere i partner migliori e incrementare il proprio business nel tempo. Ecco di seguito alcuni consigli concreti, dedicati sia ai freelance alle prime armi che a quelli ormai avviati ma in periodo un po’ “morto”.

1) Blog
Il curriculum del freelance è il blog: un mezzo per dimostrare le proprie competenze, essere trovato dai motori di ricerca, nonché un canale per creare e coltivare relazioni.

2) Social network
La visibilità su Google non basta. Bisogna essere attivi su ogni singolo social che si reputa consono alla propria attività. Ogni canale offre la possibilità di conoscere colleghi e di creare relazioni durature e di fiducia e magari perché no, anche di essere coinvolti in progetti e scambi di clienti/potenziali. Su Facebook, ad esempio, c’è una moltitudine di gruppi privati dedicati a freelance di uno specifico ambito lavorativo.

3) Creare progetti e farsi coinvolgere
Creare progetti personali significa anche conquistare una fetta di visibilità oltre che dimostrare di avere qualcosa di interessante da dire, di essere proattivi e aperti alle novità.

4) Registrarsi sui siti per freelance
Sembra un consiglio banale, ma sono in molti a non conoscere i siti più famosi, italiani e non solo, dedicati ai freelance. Sono luoghi fondamentali, dove le aziende richiedono direttamente i servizi di un professionista.

I siti più affidabili sono:
– https://www.freelancer.com/
– http://www.twago.it/
– http://www.link2me.it/

5) Partecipare agli eventi
È importante non limitarsi alle relazioni online. Rafforzare i rapporti al di fuori del web rimane il metodo più diretto ed efficace per conoscere potenziali clienti. Come? Ad esempio partecipando a meeting, incontri, workshop. Ogni occasione di questo tipo è utile come luogo di scambio di idee e come fonte di ispirazione.

6) Brand Identity
Personalizzare, dare un’identità al proprio stile e a ciò che si fa, a partire dalle piccole cose: biglietti da visita, gadget, t-shirt, grafica social, template doc progetti/clienti. Le persone devono ricordarsi di te anche per l’identità che hai costruito attorno al tuo nome.

7) Proporsi direttamente alle aziende
A volte la cosa più efficace da fare è anche la più ovvia: proporsi direttamente alle aziende. Il segreto è però di non presentarsi con il solito curriculum in formato europeo, bensì trovare un modo per essere creativi, facendo leva sui propri punti di forza.

Tiziana Recchia

22/08/2017 • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Cassiopea Srl

Agenzia di informazioni Cassiopea
Registrazione presso il tribunale di Verona
Direttore responsabile: Maurizio Corte
Editore: Cassiopea Srl

...

Sede legale: Sede legale: Via Zancle, 6 - 37138 Verona
Sede opeativa: Via Francia, 3 - 37135 Verona
Amministratore e legale rappresentante
Tiziana Recchia
Testata reg. al Trib. di Verona N.1824 del 27/02/2009

Area Press o Registrati

Log In con Facebook

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?